COMBO, la partnership con SonicWall

Agli inizi di gennaio Open Sky ha avviato la campagna commerciale COMBO, la soluzione rivolta ad aziende e studi professionali che integra due diverse tecnologie, come xDSL e satellitare, allo scopo di rendere più performante e più sicura la connessione. In un incontro specifico, la proposta è stata orientata verso la security informatica grazie ad un partner di eccezione, SonicWall, società americana leader nella cybersicurezza. Sicurezza significa non solo prevenzione delle intrusioni e gli “hackeraggi” ma anche continuità di servizio. COMBO+ e SonicWall combinati coprono entrambi gli aspetti.

Non ci riferiamo a scenari ipotetici, ma a situazioni reali che sono state presentate nel corso dell’incontro con SonicWall dai partner intervenuti che hanno descritto le loro esperienze e la conseguente soddisfazione dei loro clienti.

Nelle architetture descritte ci si trovava di fronte a connessioni ADSL di diversi operatori che impedivano agli utenti di ottenere prestazioni richieste in linea con le loro esigenze professionali. Aggregando due linee fisicamente diverse, COMBO+ ha permesso di instradare i dati verso il web utilizzando un unico IP pubblico indipendentemente dal canale disponibile ed un unico supporto e gestore della QoS (la Quality of Service) mentre il device SonicWall collegato al COMBO+ protegge la rete aziendale dalle intrusioni aggregando ulteriori connessioni da utilizzare per servizi secondari (rete pubblica dei clienti) o specifici (telefonia VoIP).

COMBO+ fornisce sempre la comunicazione con le caratteristiche migliori tra le connessioni disponibili offrendo bassa latenza, traffico decongestionato e distribuito e il monitoraggio costante della rete.

Tra le domande emerse durante l’incontro è spiccata la preoccupazione che la ridondanza offerta da COMBO+ possa indurre l’utente a ignorare gli eventuali disservizi su una delle reti integrate. La risposta ha allontanato ogni timore: questo aspetto è gestito da Open Sky che allerta l’utente o il tecnico in maniera automatica nel momento in cui si verificasse un disservizio su una delle linee.