Quattro chiacchiere con… Stefano Tofani

Technoffice nasce nel 1999, in piena rivoluzione delle telecomunicazioni in Italia, quanto meno per quanto riguardava la liberalizzazione commerciale dei servizi.

 

Stefano Tofani e il team sono partiti subito con l’intuizione che TLC e IT sarebbero state fondamentali volani di crescita.
“Tiscali muoveva i primi passi, e noi con loro, salvo poi dover cambiare casacca per normali scelte aziendali”.

Così si racconta Stefano di Technoffice:

Da Lucca con furore. Ma non solo Lucca. Dove operate?

Tutta la provincia di Lucca, compresa la Versilia, la Mediavalle e Garfagnana, parte del Pistoiese e
del Pisano.
Su Siena abbiamo una cooperazione con nostri colleghi e soprattutto amici di cui abbiamo piena
fiducia: Laschi Ufficio.

Ricordi il primo contatto con Open Sky?

Devo essere sincero, le prime sottoscrizioni non sono state troppo performanti.
È passato un po’ di tempo e quando c’è stata una seconda opportunità, OpenSky si è fatta trovare
ben più “attrezzata”. A quel punto la collaborazione si è subito consolidata.

E quindi, a chi ti senti di consigliare Open Sky?

Ai clienti che necessitano di diversificare fortemente la tecnologia su più connettività, a quelli mal
serviti dalle varie xDSL, a coloro che, troppo isolati, possono accedere al mondo i.net solo via
satellite.

Ci racconti l’ultima installazione Open Sky?

Nell’ultima installazione, il nostro valente tecnico ha avuto a che fare con un tetto infestato da
vespe. Il cliente, gentilissimo e arguto, ha provveduto con dello spray lucida-cruscotti e un panno a
sgominare la “banda-vespotti”.