Open Sky con Lepida presenta a Valsamoggia internet via sat

Lepida

Comune di Valsamoggia, facente parte della città metropolitana di Bologna, oltre 30 mila abitanti, 25 chilometri a ovest dal capoluogo. Pianura e leggera collina, eppure non mancano i problemi di digital divide. È per tale ragione che l’Amministrazione ha organizzato lunedì 5 giugno un incontro pubblico con la cittadinanza e le imprese per presentare l’offerta per la fornitura del servizio di connettività a banda larga mediante tecnologia satellitare proposta sul territorio grazie al protocollo di intesa siglato dalla società di telecomunicazioni dell’Emilia-Romagna, Lepida SpA, con Open Sky. Intesa che consente ai residenti dell’Emilia Romagna di connettersi ad internet via satellite usufruendo di uno eccezionale sull’attivazione.

A dare carattere istituzionale, sottolineando l’importanza dell’appuntamento ed anche della soluzione di connessione via satellite, è la presenza del sindaco di Valsamoggia, Daniele Ruscigno, dell’assessore regionale Raffaele Donini, del direttore generale di Lepida Gianluca Mazzini e del direttore generale di Open Sky Walter Munarini.

Il “caso Valsamoggia” indica insomma che la soluzione al digital divide, in Emilia-Romagna come nel resto dell’Italia, necessiti di soluzioni immediatamente disponibili e affidabili affinché privati cittadini e attività economiche possano dotarsi di sistemi di collegamento. Ed il satellite, con la sua capacità di copertura del 100% del territorio, è una soluzione ampiamente collaudata.