Integrazione satellite e DSL, la novità di Open Sky spiegata

Come funziona la business continuity di Open Sky? Quali sono i vantaggi, anche economici, dell’integrazione tra satellite e DSL? Ne ha dato dimostrazione attraverso una prova pratica di collegamento integrato tra satellite e fibra Walter Munarini, direttore dell’azienda, a Bologna in occasione dell’ultima edizione di All Digital – Smart Building.

Business continuity significa essenzialmente disporre di una duplice connessione sempre attiva con il beneficio di poter contare su un collegamento stabile e continuo, evitando cioè qualsiasi tipo di disservizio o anche solamente ovviando alla scarsa qualità dei collegamenti “terrestri” disponibili in una determinata zona. Il sistema permette quindi di avere sempre la sicurezza del backup e la disponibilità di sommare la capacità delle connessioni satellite e DSL per aumentare di fatto potenza e velocità della navigazione, oltretutto sfruttando la maggiore velocità di uplink propria della connessione via satellite. La soluzione è dunque ottimale specie per le utenze business e nei luoghi dove si concentra un gran numero di accessi a internet in contemporanea, come negli uffici, negli hotel e nei luoghi pubblici in generale.

A tutto questo si aggiunge inoltre il vantaggio di avere un unico gestore – cioè Open Sky – per la doppia connessione, in grado di accedere da remoto e controllare entrambe le connessioni. La business continuity di Open Sky è un nuovo sistema ideale per far fronte con efficacia a quel digital divide “sottovalutato”, quando cioè la velocità è solo nominale non soddisfacendo le esigenze dell’utenza.