Internet via satellite per il sugherificio Syfar. E in futuro COMBO!

Syfar

Syfar è uno dei sugherifici più importanti di tutta Italia (il sughero è uno splendido isolante e viene perciò utilizzato soprattutto nell’edilizia). Si trova ad Acquedolci, comune della provincia di Messina, affacciato sul mar Tirreno. Nato nel 1996, il sugherificio Syfar dispone di un impianto di lavorazione all’avanguardia per la tipologia della trasformazione del sughero e per il rispetto dell’ambiente in ottemperanza al protocollo di Kyoto. Insomma, un’eccellenza. La stessa cosa non si può dire della rete internet presente sul territorio. «I collegamenti internet in provincia sono precari, diciamo che il più delle volte non si possono neanche definire banda larga – spiega infatti Tindaro Cusmà, titolare di Punto Zener, Open Sky Service di Capo d’Orlando – e con la fibra ottica siamo praticamente all’alba».

Il problema

All’evidenza, l’infrastrutturazione della banda larga sulla costa settentrionale della Sicilia (almeno nella provincia di Massina) non è assolutamente performante e non è in grado di soddisfare le esigenze di quelle attività economiche, come Syfar, che invece hanno interessi che vanno ben oltre l’isola. Comunicare e gestire l’attività commerciale è quindi un problema non da poco, un ostacolo che è stato superato qualche settimana fa con il solo sistema che può arrivare fin là e che garantisce segnale stabile e navigazione veloce: internet via satellite di Open Sky.

La soluzione

SyfarTindaro Cusmà con la sua Punto Zener (nella foto, l’interno del punto vendita a Capo d’Orlando) ha perciò installato un kit di ricezione e dotato la Syfar di una connessione satellitare. È il primo passo verso una soluzione di connettività molto più strutturata in linea con le esigenze operative dell’azienda, come spiega Cusmà: «nella situazione attuale si tratta di gestire l’ufficio in attesa del completamento dei nuovi capannoni». Syfar si sta ingrandendo, dunque. «Quando i lavori saranno terminati andremo a fare un upgrade della connessione con un profilo Special Flat». Ma non solo questo. Syfar è un esempio per l’applicazione di COMBO, il il sistema che integra il satellite con la linea terrestre. «Infatti – aggiunge Tindaro Cusmà – abbiamo già progettato con Syfar di abbandonare l’attuale operatore ed affidare la connessione solo a Open Sky e, grazie al COMBO, ottimizzare i due segnali per dotare l’intero stabilimento con il wi-fi».